I luoghi, la città di Metaponto

Metaponto è una frazione del comune di Bernalda in provincia di Matera. Ha circa 1000 abitanti, che aumentano notevolmente durante la stagione estiva. Sorge nella pianura a cui la città stessa dà il nome, il metapontino, tra i fiumi Bradano e Basento. Fino al 1930, anno in cui fu acquisita da Bernalda, Metaponto e il territorio circostante appartenevano al territorio comunale di Pisticci.

L'antica città fu fondata da coloni greci dell'Acaia (Peloponneso settentrionale) nella seconda metà del VII secolo a.C., su richiesta di rincalzo coloniale direttamente dalla madre patria, da parte di Sibari, per proteggersi dall'espansione di Taranto. Divenne molto presto una delle città più importanti della Magna Grecia.

Fonti antiche riportano che Metaponto sarebbe stata fondata dall'eroe greco Nestore di ritorno dalla guerra di Troia, e che vi fossero state due Metaponto, una risalente appunto a quel tempo, ed un'altra achea, di età storica.

La ricchezza economica della città proveniva principalmente dalla fertilità del suo territorio, testimoniata dalla spiga d'oro che veniva raffigurata sulle monete di Metaponto e che divenne il simbolo stesso della città e che essa inviava in dono a Delfi. A Metaponto visse e operò, fino alla fine dei suoi giorni nel 490 a.C., Pitagora che vi fondò una delle sue scuole.

Oggi la piana del Metapontino, beneficiaria dei salutari e prolifici influssi del clima mediterraneo, produce innumerovoli frutti e ortaggi di qualità.